20170413

La videoconferenza che salva la vita: VideoGecom permette ai medici di guidare i soccorsi da remoto.

Nei momenti di emergenza tutti sanno quanto sia importante la tempestività delle manovre di soccorso. Infatti non solo possono salvare la vita ma anche limitare o azzerare eventuali danni permanenti causati da patologie pericolose come l’ICTUS.

Proprio per questo genere d’intervento la MEYTEC GmbH, azienda specializzata nelle soluzioni di telemedicina per la stroke emergency, ha chiesto a VideoGecom di fornire la consulenza e l’implementazione delle tecnologie di trasmissione audio e video da inserire sulle unità mobili (autoambulanze).

Qual è il valore aggiunto?

  1. La videoconferenza, nella prima fase, consente al medico del centro specializzato di seguire e guidare le azioni del personale paramedico dell’unità mobile e di effettuare la prima diagnosi.
  2. Favorisce il controllo del paziente e delle reazioni a determinati stimoli in fase diagnostica e durante le prime cure, mediante la visione del paziente.
  3. Una volta passata la fase acuta il paziente può essere trasferito in una struttura ospedaliera più vicina a casa anche se non dotata di personale specializzato per questo tipo di decorso post-intervento.
  4. Nella seconda fase permette allo specialista di seguire da remoto il paziente trasferito nel primo ospedale vicino a casa fornendo le necessarie indicazioni ai medici locali.

Per sapere come applicare le suoluzioni VideoGecom anche alla tua attività leggi qui www.videogecom.com o chiamaci subito!

Fonti: Newsletter da Silvia (case history MEYTEC GmbH)

Author Info

Pierfrancesco Coluzzi

Pierfrancesco Coluzzi

No Comments

Post a Comment